• info@poloecomontfvg.it

Integrazione

Obiettivi

Il progetto INTEGRAZIONE DELL’OFFERTA SCOLASTICA E FORMATIVA si pone le seguenti finalità:

 

  • creazione di strumenti e modelli operativi che favoriscano un dialogo diretto e continuo delle istituzioni scolastiche e formative con i soggetti rappresentativi delle filiere produttive di riferimento, per favorire una reciproca conoscenza dell’offerta formativa e del mercato del lavoro, nonché per l’analisi dei fabbisogni formativi e occupazionali espressi dal sistema produttivo anche attraverso la realizzazione di una mappatura dell’offerta formativa del territorio, che valorizzi le specificità attivate nei vari istituti, alla luce dell’autonomia e della flessibilità e degli leFP, adattandole ai fabbisogni emergenti dal mercato del lavoro;
  • sostegno di iniziative di carattere educativo volte a sostenere la continuità tra i cicli, il potenziamento dell’orientamento permanente e della cultura imprenditoriale;
  • realizzazione di interventi congiunti rivolti ai docenti e formatori impegnati nelle diverse istituzioni educative e formative collegati a una reciproca conoscenza dell’offerta formativa e del mercato del lavoro, nonché dei fabbisogni formativi e occupazionali espressi dal sistema produttivo.

 

Pertanto i Fabbisogni a cui il Polo Tecnico Professionale dell’Economia della Montagna intende rispondere sono quelli di:

  • mappare l’offerta formativa esistente nei comparti interessati dal Polo tecnico professionale dell’Economia della Montagna, in raccordo con la Regione Friuli Venezia Giulia e con i gruppi di Lavoro operanti nei Progetti di Sistema attivati;
  • elaborare dei curricula verticali per sostenere la coerenza e continuità tra i diversi cicli e i sistemi dell’Education in senso ampio, in grado rispondere ai fabbisogni di competenze specifiche nelle filiere di riferimento;
  • implementare l’offerta formativa realizzando dei prototipi per l’aggiornamento delle conoscenze tecnico-professionali dei docenti.

 

 

Attività

Si ritiene che le azioni qui previste possano identificarsi come contributo diretto allo sviluppo del repertorio di competenze relativo ai diversi percorsi su modello QPR/SST del repertorio regionale. Si tratta di un’azione trasversale, non diretta e finanziata, tesa a definire suggerimenti/proposte al tavolo di lavoro regionale.